Premio Fede a Strisce 2023

Lucille degli Acholi

Venerdì 14 luglio 2023, nell’ambito di Cartoon Club, è stato assegnato il 19° premio Fede a Strisce – Roberto Ramberti, anch’esso un riconoscimento unico in Italia e dedicato invece alle opere contenenti elementi religiosi. Il riconoscimento 2023 è stato assegnato tra le venti opere in concorso al libro Lucille degli Acholi di Ilaria Ferramosca e Chiara Abastanotti (Editrice Il Castoro, 2022) con la seguente motivazione:

“Un modo di dedicarsi alle persone” così intendeva Lucille la professione medica. Una bella biografia di una donna tenace e coraggiosa che diviene una storia collettiva di persone che hanno speso la vita incarnando valori evangelici al servizio dei più poveri, con fiducia nell’uomo e in Dio, con gesti che realizzano giustizia e pace. La narrazione con delicatezza accompagna il lettore senza brandire i valori che comunica.

Menzione speciale

Menzione speciale per Abbà padre, di Roberto Battestini (NEO Edizioni, 2022):

Un intenso libro autobiografico che regala una riflessione sulla figura paterna, sul senso della genitorialità e sul significato dei rapporti tra generazioni. Relazioni contrastate, ricca di colpi di scena e banali eventi quotidiani che anche nel segno iconografico è coinvolgente e mai banale.
Anche i titoli biblici assegnati alle diverse parti del racconto – Genesi, Esodo, Profeti, Apocalisse – e il titolo: Abbà termine aramaico a indicare la paternità di Dio nell’accezione familiare di “babbo”, sono segnali fondamentali dell’impervio itinerario di ricerca e riconciliazione.

La giuria Fede a Strisce è composta dal presidente Stefano Gorla e dai giurati Alessandro Bottero, Loris Cantarelli e Paolo Guiducci.