Menu Chiudi

Il ritorno di Van Helsing

Prima di Martin Mystère Detective dell’Impossibile
Van Helsing. Il marchio del vampiro

Undicesimo albo speciale ambientato al Grand Hotel di Rimini, presentato in anteprima al festival Cartoon Club / Riminicomix (15-18 luglio 2021)

Una storia che mescola il passato e il presente: un incontro fortuito al Grand Hotel di Rimini è lo spunto per raccontare una vicenda di tanti anni prima. Dalla rivista Psyco n. 1 (Edizioni Naka 1970), un testo di Marco Baratelli & Alfredo Castelli, per i disegni di Carlo Peroni, con nuove pagine e copertina disegnata da Lucio Filippucci.

ANTEPRIMA CARTOON CLUB

Al Grand Hotel di Rimini – ormai da anni centro dei più improbabili incontri con protagonista Martin Mystère – Mark Merlin rivede Van Helsing, mysterioso personaggio con cui ha avuto a che fare anni prima, il quale parla di tempi remoti e come se li avesse vissuti in prima persona. La fortuita riunione fornisce a Van Helsing l’occasione di rivelare il proprio incredibile passato e la sua altrettanto incredibile missione.

La collaborazione – e la triangolazione – tra Alfredo Castelli, Martin Mystère e altri personaggi dello Zio Alf, con Cartoon Club, è di vecchia data. Van Helsing è l’undicesimo albetto speciale realizzato in occasione del festival riminese.

Il primo a vedere la luce – era il 2003 – fu “Grand Hotel”, che segnava l’esordio tra i bonelliani di un disegnatore oggi applaudito dalle folle come Daniele Caluri. L’anno seguente, Castelli portò tutti in vacanza da Rimini sulla Repubblica di San Marino, con il featuring tra MM e gli Aristocratici dal titolo “Il prigioniero del Titano”. Martin Mystère Bufo, detective del poco probabile, fu allegro protagonista de “La notte delle piade assassine”, mentre il BZA dette libero spazio alla fantasia nell’albo “Il passato di Zona X”. Le enigmatiche apparizioni dello sceneggiatore insostenibile Alfredo Castelli si infittirono con “Il mistero dell’uomo con la barba”, Martin Mystère finì pure per presentare Zio Boris ne “Gli eroi dei due (o tre) mondi”, tenendo poi a bada l’anno successivo i Bonelli Kids nell’albo “Il distruttore di fumetti”.

Sempre nel ruolo di “presentatore”, Martin Mystère ha accompagnato al Cartoon Club gli Astrostoppisti (“L’hotel ai confini della galassia”), l’intrigante mago Mark Merlin (“Il caso della doppia doppia M”) e perfino il bis-bisnonno Docteur Mystère (“Il mistero del corvo”).

La gran parte della copertine sono firmate da Lucio Filippucci, e ogni albo è accompagnato da almeno un paio di“ mysteriose’ e stuzzicanti cartoline, che nel corso degli anni hanno dato vita a una vera e propria collana: Cartoline da Altrove.

L’ALBO

L’albo Il marchio del vampiro sarà presentato in anteprima a RiminiComix (15-18 luglio 2021) e potrà essere ordinato in fumetteria o sul sito di Fumo di China

Marco Baratelli & Alfredo Castelli – Carlo Peroni
(disegni dei risguardi di Carlo Velardi, copertina di Lucio Filippucci)
Prima di Martin Mystère Detective dell’Impossibile
Van Helsing. Il marchio del vampiro

f.to 14 x 21 cm, spillato, pp. 32 + copertina a colori, 4.00 euro + Cartolina da Altrove in omaggio


Cartoon Club è questo e molto altro: per conoscere tutti i dettagli dell’edizione 2021, consulta il calendario completo degli eventi di Cartoon Club 2021!

Condividi su...