Menu Chiudi

Il manifesto dantesco di Cartoon Club e Riminicomix

Oggi sveliamo il manifesto appositamente realizzato da Marcello Toninelli per la mostra Nel mezzo del cammin di una vignetta. Dante a fumetti. Bonus aggiuntivo: Marcello in persona ci racconta come è nata l’illustrazione!

Quando mi è stato commissionato da Cartoon Club il manifesto a tema dantesco, ho pensato che gli elementi fondamentali della composizione dovevano essere due: i personaggi della mia versione a fumetti e il luogo più ‘dantesco’ di Rimini, quella Rocca dei Malatesta dove si è consumata l’uccisione di Paolo e Francesca, protagonisti del Canto V, forse il più conosciuto in assoluto del poema dantesco.

Con le indicazioni dell’organizzazione per quello che riguarda gli spazi da lasciare al nome della manifestazione, alle date, alle sigle degli sponsor e quant’altro, ho così pensato di mettere in primo piano una grande immagine di Dante, appoggiato a una edizione della Commedia dove, sul retro della copertina (per motivi di ‘montaggio’ del disegno) si legge il nome del personaggio e il richiamo ai 700 anni dalla morte. Dal libro saltano fuori alcuni dei personaggi più importanti e/o iconici: il centauro Caco, Virgilio & Beatrice, Caronte e – per far salire l’occhio dell’osservatore – Gerione che ascende verso l’alto dove, sopra la Rocca inquadrata in un’immagine separata di sfondo, trascinati dalla bufera infernale volano, inevitabilmente, Paolo e Francesca a mettere il sigillo sulla riminesità fumettistica della manifestazione.

Il lavoro è stato realizzato con matita azzurra (che non viene letta dallo scanner) e ripassato a pennello con inchiostro di china; poi scansionato e colorato con Photoshop attenendomi ai colori dell’edizione ‘definitiva’ della Shockdom. Per la Rocca ho usato il mio stile ‘ligne claire’ già utilizzato in tantissimi fumetti dai tempi della rivista Fox Trot! e poi ampiamente nell’Agenzia Scacciamostri apparsa su il Giornalino, scegliendo colori non invadenti che ben si prestassero a fare da sfondo a quelli dei personaggi.

Marcello Toninelli

Condividi su...