Lungometraggi

Lungometraggi

9 luglio 2016 – PALACARTOON – Rotonda Piazzale Fellini
ore 21:00 INGRESSO GRATUITO

nichetti
VOLERE VOLARE
Un film di Maurizio Nichetti & Guido Manuli

con Mariella Valentini, Maurizio Nichetti, Angela Finocchiaro, Patrizio Roversi, Remo Remotti.
durata 95 min. – Italia 1991

A Milano, un estroso rumorista di cartoni animati, Maurizio, gestisce una piccola impresa di doppiaggio in società con il fratello Patrizio, impegnato a far doppiare film porno da un gruppetto di fatue spogliarelliste. Un giorno s’incontra casualmente con Martina, un’altrettanto eccentrica assistente sociale per maniaci di ogni specie: un anziano rimbambito; un cuoco estroso; due gemelli guardoni; un taxista spericolato in vena di esibizioni rischiose; due coniugi affetti da fisime necrofile; l’addetto a una fotocopiatrice fissato a collezionare scabrosità femminili. A differenza dell’amica Loredana, una sartina in cerca di un marito danaroso, Martina sogna un uomo fuori dal comune, e si innamora subito di Maurizio. Durante una cena con lei, Maurizio s’accorge, imbarazzatissimo, che le sue mani si stanno trasformando in un “cartoon” autonomo, che lui non riesce a controllare. Sbigottito cerca in tutti i modi di evitare ogni incontro con Martina perché non si accorga dell’inconveniente. Ma inutilmente, anzi si trasforma per intero in un personaggio dei fumetti, che l’eccitata Martina si ostina a voler amare ugualmente.

10 luglio 2016 – PALACARTOON – Rotonda Piazzale Fellini
ore 21:15 INGRESSO GRATUITO

snoopy
SNOOPY & FRIENDS IL FILM DEI PEANUTS
(Snoopy & Friends – The Peanuts Movie)
Regia di Steve Martino

Usa 2015
Durata: 92 minutes
Produzione: 20th Century Fox

I popolari personaggi nati dalla matita di Charles M. Schulz rivivono in un film: per la durata di un semestre di scuola tutti gli elementi dalla famosa striscia ritornano in vita… la storia d’amore di Charlie Brown con la ragazza-dai-capelli-rossi, i battibecchi tra Lucy e Schroeder, sempre piegato sul suo pianoforte, i sogni di Snoopy e Linus. Il film realizzato con animazione in CGI è di grande rispetto per la tradizione delle famose “noccioline”, senza mai travisare l’atteggiamento e la psicologia di questi “bambini cresciuti”.

STEVE MARTINO
Nato a Dayton nel 1959, da una famiglia di origini italiane si è laureato al college in Visual Design della Comunicazione e in seguito, raro per gli anni ’80, si è laureato in Computer Animation presso l’Università di Stato dell’Ohio.
Dopo aver collaborato come designer visivo per il film d’animazione “Robots” dirige “Ortone e il mondo dei Chi” (2008, insieme a Jimmy Hayward) e “L’era glaciale 4 – La deriva dei continenti” (2012, insieme a Mike Thurmeier).

11 luglio 2016 – PALACARTOON – Rotonda Piazzale Fellini
ore 21:15 INGRESSO GRATUITO

librovita
IL LIBRO DELLA VITA
(The Book of Life)
Regia di Jorge R. Gutierrez

USA, 2014
Durata: 95 minuti
Produzione: 20th Century Fox

Prodotto da Guillermo del Toro, “Il libro della vita” si ispira al culto dei morti precolombiano, dove gli antenati defunti sono oggetto di compiacimento e la dipartita dal mondo terreno è in realtà un ponte di collegamento con l’aldilà per mantenere il necessario equilibrio cosmico tra la vita e la morte. Colorato, vivace ed intrigante, il film racconta di tre ragazzini annoiati durante la visita ad un museo che vengono affascinati da una guida speciale che racconta loro tutto, ma proprio tutto sul culto messicano dei morti. Scopriranno così la storia di Manolo, torero suo malgrado, più attratto dalla musica che dalle corride, innamorato della bella Maria. Ma c’è di mezzo l’arrogante Joaquin, attratto dalla fanciulla e il tutto si complica per via della scommessa tra la Morte ed il suo consorte Xibalba…

JORGE R. GUTIERREZ
Nato a Città del Messico nel 1975, ha frequentato il California Institute of the Arts dove ha conseguito il BFA e il MFA in animazione sperimentale con il docente Jules Engel (ha lavorato alla Disney per “Fantasia” e “Bambi”). Si è fatto notare nel 2001 con il corto 3D “Carmelo”, vincitore dello Student Emmy Award ed ha collaborato nello stesso anno con Maurice Noble per il corto di Chuck Jones “Timberwolf”. Tra le serie in animazione per cui ha lavorato ricordiamo “Jorge Cutierrez El Macho” per Sony Animation, “ChalkZone” per Nickelodeon, Mucha Lucha! per WB e “The Buzz on Maggie” per Disney. Ha vinto due Annie Award ed un Emmy Award per “El Tigre: The Adventures of Manny Rivera” realizzato in collaborazione con la sua musa e moglie Sandra Equihua. Ha inoltre animato alcuni sketch per la serie “Mad” di Cartoon Network. Il film “Il libro della vita”, iniziato a svilupparsi nel 2012, ha ricevuto nel 2014 la nomination per il Golden Globe, vinto poi da “Dragon Trainer 2”. Ha disegnato i personaggi, sempre assieme alla moglie, e scritto la storia e la sceneggiatura del film d’animazione messicano “Wicked Flying Monkeys” di Alberto Mar, ispirato alle storie del “Mago di Oz”, uscito in Messico nel 2015. Attualmente sta lavorando ad un nuovo progetto definito un “Kung Fu Space Western”.

12 luglio 2016 – PALACARTOON – Rotonda Piazzale Fellini
ore 21:15 INGRESSO GRATUITO

iqbal2IQBAL BAMBINI SENZA PAURA
di Michel Fuzellier e BabakPayami

Sceneggiatura: Paolo Bonaldi – Lara Fremder – Michel Fuzellier – Babak Payami Musiche: Patrizio Fariselli con la collaborazione di Carlo Boccadoro
Direzione Artistica: Michel Fuzellier
Disegni dei Sogni: Valeria Petrone
Personaggi: Chiara Molinari e Michel Fuzellier
Montaggio: Giacomo Mazotti
Prodotto da GERTIE
Coprodotto da Malika Brahmi e Florent Mounier per 2d3D ANIMATIONS, Renaud Delourme per MONTPARNASSE PRODUCTIONS

Liberamente ispirato al romanzo di Francesco D’Adamo “Storia di Iqbal” (Edizioni EL), Iqbal – Bambini Senza Paura, racconta con i toni della commedia, dell’avventura, dell’ironia e del fantastico, la storia universale di un bambino coraggioso e dei suoi compagni, sfruttati da adulti corrotti. Con grande forza di volontà e profondo senso di giustizia i piccoli amici si ribelleranno allo sfruttamento del lavoro minorile, riprendendosi l’infanzia e soprattutto la libertà.

Iqbal Masih,il 
bambino 
pakistano 
diventato
 simbolo della lotta al lavoro minorile. ora è un film delicato, dolcissimo senza nulla togliere alla crudezza della realtà. Nella realtà, infatti, Iqbal è nato nel 1983 in una famiglia molto povera, e a quattro anni già lavorava in una fabbrica di mattoni, per saldare un debito della famiglia di circa 12 dollari Iqbal venne ceduto ad un fabbricante di tappeti dove insieme ad altri bambini veniva tenuto in condizioni di schiavitù, incatenato e denutrito. Dopo essere uscito di nascosto dalla fabbrica Iqbal riuscì a partecipare ad una manifestazione dell’associazione che da anni si batteva contro il lavoro minorile, nel giro di poco tempo riuscì grazie alla sua tenacia a diventare un vero e proprio testimonial della campagna. Grazie alla diffusione a livello internazionale della sua storia, le autorità pakistane furono costrette a chiudere molte fabbriche di tappeti. Nel 1995, all’età di dodici anni, Iqbal è stato ucciso. Dietro a questo assassinio l’associazione che lotta contro il lavoro minorile, il Bonded Labour Liberation Front (BLLF), ha sempre indicato la mafia dei tappeti.

Nel film, la narrazione della vita di Iqbal si ferma prima del suo assassinio e aggiunge qualche personaggio inventato, come la fedele capretta Rajah, simbolo di forza, fiducia e speranza. «Abbiamo voluto puntare su un elemento positivo, il carattere di Iqbal: era molto sveglio, detestava l’ingiustizia. Riprendersi l’infanzia — dice il produttore Franco Serra — significa poter fare cose straordinarie. E Iqbal ha riportato vitalità a tutti i piccoli schiavi della fabbrica». Anche l’ambientazione è fiction, non Pakistan ma una non identificata città medio- orientale, perché l’obiettivo è di «contribuire alla difesa dei diritti fondamentali dei bambini di tutti i Paesi del mondo».
Il lungometraggio animato è diretto dal francese Michel Fuzellier e dall’iraniano Babak Payami (Leone d’Argento – Premio speciale per la regia a Venezia 2001), prodotto da Gertie (premiata al Festival Internazionale del Film d’animazione di Annecy in Francia, al New York Festivals negli Stati Uniti, a Cartoons on the Bay in Italia; vincitrice dell’European Film Academy Award per la coproduzione del film “Mià e il Migù”).

13 luglio 2016 – PALACARTOON – Rotonda Piazzale Fellini
ore 21:15 INGRESSO GRATUITO

ooops
OOPS! HO PERSO L’ARCA
(Ooops, Noah is Gone!)
Regia di Toby Genkel, Sean McCormack

Germania/Lussemburgo/Belgio/Irlanda, 2015
Durata: 86 minuti
Produzione: Ulysessfilms

Ispirato al racconto biblico dell’arca di Noè e del diluvio universale, il film è un simpatico racconto con al centro due animali stravaganti, il “nasocchione” Finny (che con il padre Dave non è inserito nella lista degli animali che devono salire a bordo della maestosa arca) e la “musona” Leah (che fa parte invece degli ospiti a bordo), costretti controvoglia a diventare alleati per risalire a bordo dell’arca. Scopriranno i valori dell’amicizia e della solidarietà ed impareranno a superare le rispettive diffidenze verso le loro presunte “diversità” anche con l’aiuto di altre stravaganti bestiole.

TOBY GENKEL
Nato nel 1970, ha studiato alla Hochschule für Angewandte Wissenschaften Hamburg. Ha lavorato in diversi progetti come animatore e vanta diverse regie tra cui “Kommando Störtebecker” (2001) assieme a Ute von Münchow-Pohl, il tv movie animato “Dieter” (2006, con Michael Schaack) e la co-regia di “Hetjur Valhallar – Þór” (2011), realizzato assieme a Óskar Jónasson. Attualmente sta realizzando “Richard the Stork” assieme a Riza Memari.

SEAN McCORMACK
Ha studiato all’ARTS University di Bournemouth ed è attualmente docente alla “Fabrique des Images” in Lussemburgo. Ha supervisionato l’animazione per due episodi della serie animata “Percy’s Tiger Tales” (2014) ed ha diretto il corto animato “The Light Eater” nel 2015.

PALACARTOON

GIOVEDI 14 LUGLIO ore 22:30

– Anteprima MOBILE SUIT GUNDAM – L’ORIGINE III – ALL’ALBA DELLA RIBELLIONE

TEATRO NOVELLI

SABATO 16 LUGLIO ore 21:00

– WINX CLUB IL MISTERO DEGLI ABISSI
Un film di Iginio Straffi
Casa di produzione Rainbow

PALAZZINA ROMA

GIOVEDI 14 LUGLIO ore 20:30

– L’ATTACCO DEI GIGANTI: L’ARCO E LA FRECCIA CREMISI IL FILM – PARTE I

– ATTACCO DEI GIGANTI: LE ALI DELLA LIBERTA’ IL FILM – PARTE II

GIOVEDI 14 LUGLIO ore 20:30

– MADOKA MAGICA THE MOVIE: LA STORIA DELLA RIBELLIONE (Ep. 03)